Un Giorno nella Storia | Settimana dal 18 al 22 luglio

Il programma di Rai Italia che ricorda gli anniversari della nostra storia, per raccontare le biografie, gli eventi, i momenti chiave. Un appuntamento quotidiano con una puntata inedita a settimana per celebrare la nostra memoria collettiva e provare a comprendere il nostro presente insieme.

Lunedì 18 luglio | Gino Bartali

Gino-Bartali-744x445Il 18 luglio 1914 nasce Gino Bartali, la leggenda dell’Italia in bicicletta. Campione e mito di un ciclismo povero e senza trucchi. Soprannominato Ginettaccio, fu grande avversario di Coppi. La loro rivalità divise l’Italia. La sua carriera durò 20 anni. Durante la Resistenza si è adoperato in favore dei rifugiati ebrei compiendo numerosi viaggi in bicicletta, trasportando documenti nascosti nei tubi del telaio. Nel 2005 il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi gli conferì la medaglia d’oro al merito civile per aver salvato “circa 800 cittadini ebrei”.

 

Martedì 19 e mercoledì 20 luglio |  Paolo Borsellino
A trentanove anni il suo nome balza all’onore delle cronache: Borsellino compare sui giornali per un’inchiesta sui rapporti tra mafia e politica nella gestione degli appalti pubblici. È il 1980, l’anno in cui Cosa nostra cambia volto: ai vecchi uomini d’onore si sostituiscono i sanguinari corleonesi capitanati da Totò Riina.

 

 

 

Giovedì 21 luglio | Suso Cecchi D’Amico

suso-2Nasce a Roma Suso Cecchi D’ Amico, una delle maggiori sceneggiatrici del cinema italiano, che dà il via alla sua lunghissima carriera con il film Mio figlio professore di Renato Castellani, del 1946.

 

 

 

Venerdì 22 luglio | Indro Montanelli

INDRO

Nato a Fucecchio, piccolo comune del fiorentino, usava dire che “in 30 righe si può spiegare il mondo”. Indro Montanelli, per tutti il principe del giornalismo italiano, ha attraversato come protagonista assoluto tutto il Novecento.

 

 

 

Per sapere a che ora va in onda nel tuo Paese consulta la Guida TV

Comments

comments