Un Giorno nella Storia | Settimana dall’11 al 15 luglio

Il programma di Rai Italia che ricorda gli anniversari della nostra storia per raccontare le biografie, gli eventi, i momenti chiave. Un appuntamento quotidiano con una puntata inedita a settimana per celebrare la nostra memoria collettiva e provare a comprendere il nostro presente insieme.

Lunedì 11 luglio | Perchè Occorsio? – La storia di una vendetta

UGNS_LIl 10 luglio del 1976, a Roma, viene ucciso il Sostituto procuratore Vittorio Occorsio: l’assassino è Pierluigi Concutelli, un militante di Ordine Nuovo.
47 anni, sposato, con due figli, Occorsio in quegli anni stava indagando sul terrorismo nero in Italia: si stava occupando infatti della strage di Piazza Fontana, del “piano solo”, della P2, e proprio grazie alle sue indagini il 21 novembre del 1973 il gruppo neofascista Ordine Nuovo era stato sciolto. La sua morte è la storia di una vendetta tra un giudice e un assassino, in un tempo di sfiducia e di violenza.

 

 

Martedì 12 luglio | Le teste di Modì

UGNS_MLivorno, 1984: tre sculture vengono ritrovate in un canale, gli esperti le attribuiscono a Modigliani. I veri autori, studenti universitari, rivelano la burla, ma quando la figlia dell’artista muore in circostanze misteriose lo scherzo si tinge di giallo.

 

 

 

 

Mercoledì 13 luglio| I segreti di Fatima

UGNS_GTerrore e morte scatenati dall’uomo e che l’uomo stesso non riesce ad interrompere. Con queste parole Papa Benedetto XVI ha riaperto il caso Fatima ed ha precisato: “Sbaglierebbe chi pensa che la visione profetica diFatima riguardi solo il passato”. E’ un significativo ribaltamento di fronte all’interpretazione vaticana che ci spinge a riesaminare il dossier su quelle apparizioni mariane e i tanti interrogativi che si sono accumulati nel corso di un secolo. Ma anche quelli che si possono definire “i segreti di Fatima”.

 
Giovedì 14 luglio | La rivolta di Reggio Calabria

UGNS_XIl 14 luglio 1970 a Reggio Calabria scoppia la rivolta: i cittadini si ribellano al trasferimento del capoluogo regionale a Catanzaro. Attentati, barricate e scioperi devastano la città, al grido di “boia chi molla”, per dieci mesi fino all’arrivo dei carri armati.

 

 

 

Venerdì 15 luglio | Gianni Versace

UGNS_VMartedì 15 luglio 1997. A Miami è una bellissima mattinata piena di sole, il mare è calmo, e le palme sono scosse da una brezza leggera. Sono da poche passate le nove quando due colpi di pistola rompono la quiete e il corpo di un uomo resta a terra davanti al cancello d’ingresso di una magnifica villa. Quell’uomo è Gianni Versace. Il famoso stilista italiano. A due metri di distanza dal corpo giace una colomba bianca morta. E’ un avvertimento? Una minaccia mafiosa? Niente di tutto questo. Perché Versace è rimasto vittima dell’incrocio fatale con un assassino dai molti volti e dai molti nomi; quello vero è Andrew Cunanan.

 

 

Per sapere a che ora va in onda nel tuo Paese consulta la Guida TV.

Comments

comments